Metodologie integrate per la propulsione e i sistemi energetici

L’Area Tematica svolge attività di ricerca e studi prevalentemente sperimentali, inerenti l’ottimizzazione di motori per sistemi di trasporto e per impianti di generazione stazionaria di energia, sempre più efficienti e a basso impatto ambientale. Vengono affrontate sia problematiche di natura fondamentale che di supporto tecnologico mediante l’applicazione di diagnostiche numerico e sperimentali. In particolare sono condotti studi approfonditi dei processi chimico-fisici che avvengono nel motore dalla fase di iniezione a quella di scarico, al variare sia del combustibile, della sua qualità e/o tipologia (liquida/gassosa, dual/mixed), sia dei modi di combustione. Ciò è possibile attraverso attività di sperimentazione con diagnostiche non convenzionali basate sulla spettroscopia UV-visibile e sulla visualizzazione visibile-IR ad alta risoluzione temporale e simulazione FEM, e codici mono e tridimensionale.
Le attività di ricerca e sviluppo di motori da ricerca, inclusi i motori otticamente accessibili, sono realizzate al fine di ottimizzare i processi termo-fluidodinamici. Inoltre, attraverso l’implementazione di sensori commerciali e l’utilizzo di sensori non convenzionali realizzati “ad hoc”, sono messi a punto sistemi per il monitoraggio dei parametri motore e per il controllo adattativo. Infine, sensori a nanostuttura 1-D core-shell M-MO a effetto Schottky sono stati testati per la rivelazione sub-ppm di NO2 per monitoraggio real time.

Referente: Bianca Maria Vaglieco